Il popolo Lega, conosciuto anche come Warega o Rega,

Maschera Lega Lukwakongo, regione Bulega, Sud Kivu Rep. Dem. Congo. Maschera che rappresenta più volti armoniosamente legati uno all'altro, a significare l'unità e la pace invocati tra i vari villaggi del popolo Lega.

Una piccola maschera 'identità', chiamata 'Lukwakongo'. Tali maschere chiamate maschere-passaporto sono possedute da ogni membro della "società Bwami" e durante le cerimonie del "Bwami" vengono indossate sulle tempie o sulla parte superiore del braccio, o vengono attaccate a una piccola staccionata di legno prima dell'inizio delle cerimonie e delle iniziazioni (in modo che tutti possano vedere chi è già arrivato alla sessione). Queste maschere forniscono anche la prova del grado dei loro proprietari all'interno della "società Bwami", e quando il loro proprietario muore, la sua "maschera Lukwakongo" viene messa sulla sua tomba. La 'maschera Lukwakongo' qui in foto è realizzata in legno leggero e chiaro, scolpito nel tipico stile Lega: ovale, con un viso a forma di cuore, con naso lungo e piatto e bocca piccola. Quest'area del viso era originariamente colorata per mezzo del caolino bianco, mentre la fronte e il bordo della maschera erano di colore marrone. Anche il retro della piccola maschera identitaria è colorata in marrone. Una caratteristica speciale di questo pezzo: la maschera non ha occhi. Un raro tipo di maschere di Lega. La maschera è visibilmente vecchia, con grosse macchie di colore del caolino bianco dovute all'età, attraverso l'uso prolungato di due piccole, vecchie rotture sul bordo posteriore della maschera, nonché con una lucente patina d'uso