IGBO - Nigeria

Gli Igbo vivono nel sud-est della Nigeria rappresentandone il 18% dell'intera popolazione (terzo gruppo etnico del paese con circa 20 milioni di persone).

Anche se oggi molti Igbo sono cristiani, la religione ancestrale degli Igbo è conosciuta con il nome di "Odinani". Nella mitologia Igbo, il Dio supremo si chiama Chukwu ("grande spirito"); Chukwu ha creato il mondo e tutto ciò che contiene ed è associato a tutte le cose sulla Terra. Chukwu è anche un dio del sole. Per gli antichi Igbo, il cosmo era diviso in quattro parti: Okike (Creazione) Alusi (forze soprannaturali o divinità, come Agwu Nsi, dea della divinazione) Mmuo (gli spiriti) Uwa (il mondo).

Sebbene la maggior parte degli Igbo sia cristiana, la cultura tradizionale degli Igbo è ancora attuale e confermata da tutte le fedi professate nel territorio. Un esempio di questo è l'Osu, il sistema delle caste.

Tradizionalmente, la società Igbo è patriarcale: ad esempio, il diritto alla proprietà è patrilineare e clanica: un clan riunisce diverse famiglie con un antenato maschio comune. Le riunioni del clan si chiamano umuada (per le donne) e umunna (per gli uomini) e si basano su fasce di età: una sorta di associazione tra adulti della stessa età, finalizzata all'aiuto reciproco e alla risoluzione di problemi della comunità.
Oggi, la maggior parte degli Igbo è cattolica, ma molti praticano ancora il sincretismo con Odinani (la religione tradizionale). Il festival principale nel paese di Igbo è Iri Ji (il festival dell'igname).
Tra gli Igbo, la noce di cola (Oji, in Igbo) è di particolare importanza: è presente sui tavoli in tutti i principali eventi (matrimoni, riunioni di famiglia, battesimi) in cui è suddivisa in tre parti (cerimonia del 'Iwo Ji) e distribuito agli ospiti.

Nella parte nord-est del territorio degli Igbo, vivono gli Igbo-Izi che utilizzano la maschera riportata a lato chiamata Ogbodo, rappresentante lo spirito di un elefante (tipiche sono le zanne stilizzate) che viene utilizzata con funzioni apotropaiche.